Spedizioni

Lo spediamo in tutto il mondo!
//BOCCA DI LUPO-2013

BOCCA DI LUPO-2013

40,00

  • Cantina: TORMARESCA
  • Annata: 2011
  • Regione: PUGLIA
  • Denominazione: CASTEL DEL MONTE DOC AGLIANICO
  • Vitigni: 100% AGLIANICO DA AGRICOLTURA BIOLOGICA
  • Alcol: 14,5%
  • Formato: 0,75l
  • Consumo ideale: 2016 2018
  • Temperatura di servizio: 20°C
  • Abbinamenti: CUCINA DI TERRA E FORMAGGI STAGIONATI
  • Occasioni di degustazione: CENA CON AMICI
  • Voto di Liberrima: 5/5
  • Lo consigliamo perché: È OTTIMO SE ABBINATO ALLA PASTA CON CONDIMENTI RICCHI, ALLE CARNI ROSSE E AI FORMAGGI STAGIONATI.

7 disponibili

Product Description

Indicazioni di Degustazione
colore rosso rubino scuro. profumi: prolungata e complessa successione di sentori; speziato, mentolato, tostato, china, inchiostro, confettura, prugne secche, ciliegie sotto spirito. vino di grandissima struttura, equilibrio, morbidezza, eleganza e persistenza.

Abbinamenti Consigliati

La Cantina
la tenuta sorge in agro di minervino murge, nell’area doc castel del monte, un territorio famoso per la natura selvaggia e per la sua devozione alla caccia, testimoniate entrambe dal suo più illustre estimatore: federico ii di svevia. i vigneti crescono a circa 300 metri s.l.m. in piena murgia, un’ area caratterizzata da condizioni climatiche e ambientali che hanno costretto l’uomo a lavorare da sempre con grande devozione: i rigidi inverni, l’importante escursione termica, le “gravine” e la foschia che spesso avvolge i vigneti, la vicinanza dell’antico vulcano vulture sono solo alcune delle caratteristiche di questo suolo che premia il duro e paziente lavoro della terra con frutti preziosi. le varietà presenti sono aglianico, chardonnay, cabernet sauvignon, fiano pugliese, moscato reale e nero di troia. attraverso i 140 ettari di vigneti si giunge alla cantina, costruita secondo i canoni delle antiche masserie della murgia con la sua struttura “fortificata” e i luminosi muri bianchi in tufo. insieme ai “tratturi” e ai muretti a secco, queste antiche residenze sono le poche testimonianze della presenza dell’uomo nell’area circostante dove, più che in ogni altro posto, la natura non si è lasciata vincere dall’urbanizzazione. all’interno della masseria la barricaia. sormontata da un soffitto con volta a crociera, anche questa in tufo, contiene fino a 1000 barriques di rovere. dal secondo piano della struttura si gode un panorama mozzafiato: sulla collina si può ammirare il villaggio di minervino con le sue costruzioni in pietra bianca che riflettono i raggi del sole; ad ovest si scorge il vulcano vulture che veglia su tutto il territorio.