Spedizioni

Lo spediamo in tutto il mondo!
//VEGAMARO
  • vino rosso vegamaro feudiguagnano
  • vegan icea

VEGAMARO

10,50

Il Vegamaro è il primo vino vegano al mondo ottenuto da uve Negroamaro. È fatto senza l’impiego di sostanze di origine animale nè di OGM, nel rispetto della natura e dell’ambiente.

  • Cantina: FEUDI DI GUAGNANO
  • Annata: 2015
  • Regione: PUGLIA
  • Denominazione: SALENTO ROSSO IGT
  • Vitigni: 100% NEGROAMARO
  • Comuni di produzione: GUAGNANO, SALENTO
  • Alcol: 13%
  • Formato: 0,75l
  • Temperatura di servizio: 18°C
  • Abbinamenti: PIATTI DELLA TRADIZIONE SALENTINA, COME FAVE E CICORIE

Esaurito

COD: 803261153108 Categoria: Tag:

Product Description

Caratteristiche Organolettiche

Colore: Rosso rubino acceso

Profumo: Olfatto ricco di frutti rossi croccanti con spiccati profumi di prugna e ciliegia. Sfumature di spezie dolci ed accenni tostati di tabacco.

Gusto: In bocca si esprime con equilibrio ed un tannino che arricchisce la struttura, rendendo il sorso pieno ed elegante.

 

Descrizione e Abbinamenti Consigliati

Vegamaro è la sintesi della parola vegano e negroamaro e racchiude in sé l’essenza del primo negroamaro vegano al mondo, certificato da ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale), ente certificatore, tra l’altro, di tutti quei prodotti che non contengono sostanze di origine animale, né OGM. Grande attenzione anche all’ambiente. La cantina infatti ha realizzato anche un packaging ecosostenibile, dall’etichetta alla bottiglia, dal tappo alla scatola.

Lo consigliamo con i piatti della tradizione salentina, in particolare fave e cicorie.

 

La Cantina

Nel 2002, dopo aver salvato dall’abbandono gli antichi vigneti di Negroamaro appartenuti agli antenati, i nipoti Gianvito, Carlo e Franco tornano a scrivere quotidianamente un nuovo capitolo di un’antica storia lunga e affascinante che è stata intitolata Feudi di Guagnano, soprattutto per sottolineare il legame indissolubile con il territorio e il sentimento verso questa terra avara e, al tempo stesso, generosa.